Outdoor in Sardegna: sport e turismo attivo per tutto l’anno

Parlando di Sardegna e attività all’aria aperta, un tempo si pensava automaticamente al mare. Turismo outdoor in Sardegna? Al massimo una partita di beach volley in spiaggia.

Per fortuna, al giorno d’oggi gli ambienti naturali della nostra isola sono sempre più noti e turisti vengono dall’Italia e dall’estero per godersi percorsi di camminata o snorkeling nelle cale. Tuttavia, molti ancora vedono la Sardegna come una destinazione estiva.

Invece, ogni stagione apre un ventaglio di opportunità diverse per attività all’aperto. Si spazia dalle più accessibili alle più agonistiche, dagli sport acquatici a quelli di montagna, perfino a quelli aerei!

Senza indugio, vi raccontiamo le opportunità migliori per godervi l’outdoor in Sardegna tutto l’anno.

Kitesurf in Sardegna
Kitesurf in Sardegna - "Mari Ermi, Cabras OR, Italia" by marco_ask is licensed under CC BY-SA 2.0.

Partiamo dall’inverno, una stagione da molti considerata poco adatta ai viaggi in generale, e al turismo outdoor in particolare. In Sardegna, si tratta della stagione perfetta per chi ama due cose: lo sci e il vento. Ebbene sì, nella regione con il mare più famoso d’Italia si può sciare. Il centro è infatti montuoso, e ospita il complesso sciistico del Bruncu Spina.

Quanto al vento, costante compagno della nostra isola, è particolarmente vivace in inverno, il che lo rende molto apprezzato dagli amanti di sport come il kitesurf. Anche il surf è molto praticato in inverno, grazie al vento che crea onde alte; una destinazione tipica dei surfisti è la zona delle celebri dune di Piscinas. Inoltre, il clima mite e poco piovoso (con l’eccezione delle aree montuose), garantisce la possibilità di seguire percorsi di camminata che portano a paesaggi spettacolari.

Hiking in Sardegna
Hiking in Sardegna - "Sardegna - Su Gurroppo" by /luca is licensed under CC BY 2.0.

In primavera, la natura sarda si risveglia, il ginepro, l’elicriso e molte altre piante locali spandono ovunque il loro profumo intenso. Le giornate si allungano e con loro la lista di opportunità per godersi l’aria aperta. È la stagione perfetta per qualsiasi tipo di attività di esplorazione, da camminate leggere a trekking impegnativi fino al free climbing.

La primavera è adatta anche a sport acquatici come il kayak, esplorando le linee frastagliate della costa, o fiumi e laghi come il Coghinas e il Cedrino. Se però non siete amanti degli sport e preferite il relax al mare, anche in quel caso la primavera fa al caso vostro. La costa è infatti molto meno affollata, e potrete godervi quelle spiagge particolarmente gettonate che d’estate sarebbero impraticabili.

 

Con questo non vogliamo dire che d’estate, tra il caldo e il flusso di turisti, non si riesca a praticare attività all’aria aperta. Se così fosse, la Sardegna non sarebbe diventata così popolare tra gli appassionati del turismo outdoor. Strategia e focus sono le parole d’ordine in questo caso. Mettete a fuoco ciò che volete dalla vostra vacanza. Amate il mare, ma la spiaggia vi annoia? Snorkeling, paddleboarding, kayak sono solo alcune delle vostre opzioni per attività acquatiche. Siete più tipi da montagna? Nel centro dell’isola, dove si trovano le vette più alte, avrete ampia scelta di sentieri da esplorare camminando o, perché no, in mountain bike.

Con questo non vogliamo dire che d’estate, tra il caldo e il flusso di turisti, non si riesca a praticare attività all’aria aperta. Se così fosse, la Sardegna non sarebbe diventata così popolare tra gli appassionati del turismo outdoor. Strategia e focus sono le parole d’ordine in questo caso. Mettete a fuoco ciò che volete dalla vostra vacanza. Amate il mare, ma la spiaggia vi annoia? Snorkeling, paddleboarding, kayak sono solo alcune delle vostre opzioni per attività acquatiche. Siete più tipi da montagna? Nel centro dell’isola, dove si trovano le vette più alte, avrete ampia scelta di sentieri da esplorare camminando o, perché no, in mountain bike.

Escursione in Sardegna
Escursione nella natura della Sardegna

L’autunno sardo, insieme alla primavera, offre senza dubbio la gamma più ampia di attività outdoor accessibili. Non è una sorpresa, dato il clima mite, senza le sferzate di vento dell’inverno né il caldo bruciante dell’estate. È pur vero che le due stagioni intermedie possono avere un clima imprevedibile, con improvvise settimane piovose ad aprile e soli torridi ad ottobre. Contando su un pizzico di fortuna, è però possibile programmare una vacanza estremamente varia sia in primavera che in autunno, perfino combinando un po’ di relax marino con escursioni e sport più impegnativi.

E per quando siete stanchi e affamati dalla vostra vita intensa all’aria aperta, la Sardegna vi offre meravigliose opportunità di calarvi nell’enogastronomia, nella cultura e nella tradizione locale. Ma questa è un’altra storia.

Se vuoi conoscere altre curiosità sulla Sardegna leggi gli altri articoli che trovi nella sezione Approfondimenti 

Lascia un commento